Logo header Società agricola Canoso

La storia di Canoso

L'azienda nacque nei primi anni dell'ottocento,
quando si decise di convertire in vigneto i terreni adibiti ad ortaggio.
L'attuale filosofia aziendale è orientata verso uno scrupoloso lavoro in vigna.

La concezione del nostro viticoltore, Primo Meneghello Canoso, è quella di produrre uve di alta qualità, attuando quindi una tecnica enologica minimalista.

I vigneti

I vigneti di proprietà dell’azienda, 15 ettari circa, sono coltivati con il sistema a spalliera (guyot),  atto alla produzione d’uva in quantità ridotta e con una resa qualitativa eccellente. I terreni sono situati in posizioni strategiche all’interno della zona storica del Soave Classico, godiamo infatti di ottimi “Cru” quali “i Boschetti” e “Ca del Vento”, considerati tra i più prestigiosi dal Consorzio del Soave.

Produzione

Massimo Meneghello Canoso, il nostro enotecnico, grazie anche alle tecnologie d’ultima concezione, svolge in cantina il proprio lavoro in maniera scrupolosa; tutti i vini riposano nei lieviti per un periodo che va da un minimo di 4 mesi fino ad un massimo di 1 anno, sino al momento dell’imbottigliamento, questo per conferire una maggior struttura, eleganza e longevità.
La produzione totale si aggira intorno alle 40.000 bottiglie, suddivisa tra i vari prodotti, tutti pensati per soddisfare anche il consumatore più esigente, senza però tralasciare il piacere della genuinità.